Iamonte Costruzioni Edili



Quando si sente parlare dell’Impresa Iamonte il pensiero va subito ad una bella storia italiana che può, come nelle favole, iniziare col più che classico: c’era una volta. Dunque c’era una volta il giovane Oscar, che lasciava il sole della Calabria per cercar fortuna nel profondo Nord. E si portava in dote l’esperienza acquisita sul campo, l’entusiasmo, la caparbietà, la voglia di fare e tanta, tanta generosità. Con impegno, sudore e grandi capacità il giovane Oscar pian piano si fa strada e nel 1971 apre la sua ditta di costruzioni edili. Oscar è sempre un passo avanti rispetto ai colleghi: è tra i primi in valle a dotarsi di un escavatore per realizzare in proprio gli scavi delle ville. E le sue gru iniziano ad alzarsi un po’ ovunque in valle: da Sant’Ambrogio a Bussoleno, da Sant’Antonino a San Giorio, da Villar Dora a Chianocco. Le sue costruzioni diventano un marchio di fabbrica: si parte dall’acquisto del terreno, si fa la progettazione e si realizza l’immobile con massima cura e attenzione scrupolosa ai materiali e alle tecniche di costruzione e poi le finiture che devono rendere bello l’immobile; infine si vende direttamente senza intermediari per far risparmiare l’acquirente che diventa amico.

E attorno ad Oscar crescono i figli Bruno, Stefano e la più giovane Connie. Una famiglia unita che segue le orme paterne, dove i figli vanno in cantiere non per giocare ma per imparare a fare la calce e a carpire i segreti dei capomastri. Oscar intanto si ritira e lascia spazio ai figli, ma continua a vigilare con l’occhio severo e benevolo del buon padre di famiglia. Bruno si specializza in innovazione e l’Impresa Iamonte ancora una volta è un passo avanti rispetto alle altre, mentre si affaccia sui cantieri la terza generazione, con Oscar jr che segue il papà Bruno e raccoglie il testimone.

Oggi l’Impresa Iamonte è un fiore all’occhiello dell’edilizia valsusina. Un’impresa che continua a costruire con la massima attenzione ai materiali e alle tecniche di costruzione, ma vi aggiunge tutto ciò che di più innovativo c’è sul mercato: dall’antisismica al risparmio energetico, dal massimo confort alla domotica. Si lavora in equipe con progettazione integrata, dove anche il paesaggista contribuisce al successo del progetto. Le ultime case dell’Impresa Iamonte sono Nzeb, ovvero edifici a energia quasi zero, che richiedono per il riscaldamento solo 100 euro all’anno, grazie ad innovativi sistemi di coibentazione uniti alla ventilazione meccanica controllata e alla produzione di energia rinnovabile. Le prossime in fase di realizzazione saranno ad energia zero. Il che vuol dire case assolutamente autonome dal punto di vista energetico, che andranno addirittura in saldo positivo. E poi l’investimento sulla domotica, sulla gestione da remoto con uno smartphone o un tablet di tutta la casa, con un controllo in tempo reale di tutti i consumi. Massima tecnologia unita alla semplicità di utilizzo perché le case del futuro devono essere per tutti.

Mentre per gli altri questa è fantascienza, per l’Impresa Iamonte è quotidianità. Non solo: Bruno, Stefano e Connie stanno già pensando alle prossime novità da inserire nei nuovi edifici che andranno a realizzare, mentre papà Oscar continua a osservare questa evoluzione, fiero dei suoi ragazzi e di quello che l'impresa è riuscita a costruire in tanti anni di duro lavoro. La storia della famiglia Iamonte continua, ci sono ancora tante pagine da scrivere, ma lo spirito rimane quello iniziale, quello di 45 anni fa quando tutto ebbe inizio.   

www.facebook.com/Impresa.iamonte

Indirizzo: 
Borgata Grangetta 30
10055 Condove TO
Telefono: 
011 9644032
Mobile: 
333 9227575
Categoria azienda: 
Casa e Arredamento

Iamonte: case a impatto zero

Bruno Iamonte ci racconta della tipologie innovative messe in atto dall'impresa di famiglia nella costruzione degli alloggi, dall'utilizzo della domotica al risparmio energetico, per arrivare alla parità tra l'energia consumata e quella prodotta con le rinnovabili

TORNA SU