Con CNA alla scoperta della Legge di Bilancio 2017: incentivi, agevolazioni e criticità



Friday, March 31, 2017 - 09:15

Un pubblico numeroso ed attento ha partecipato giovedì 30 marzo, all'Hotel Napoleon di Susa, all'incontro organizzato da CNA sul tema delle modifiche fiscali e degli incentivi introdotti dalla Legge di Bilancio 2017. Dopo i saluti del presidente della sede di Susa Enzo Gioberto e l'introduzione del segretario di CNA Torino Paolo Alberti, il dott. Gianni Centeleghe ha illustrato le novità, contenute nella legge e nei provvedimenti collegati, di maggiore impatto per le imprese.

Gianni Centeleghe

In particolare, sul fronte delle agevolazioni agli investimenti, la proroga dell’ammortamento al 140% del valore dei beni strumentali nuovi e al 250% per i beni ad altissima tecnologia: un forte incentivo alla modernizzazione ed allo sviluppo delle imprese.

Ricchissimo di novità il fronte delle novità fiscali, sia per le imprese di maggiori dimensioni, con la riduzione delle aliquote IRES e l’introduzione, per le imprese individuali e le società di persone, di una tassazione agevolata per gli utili mantenuti all’interno dell’impresa, che per le imprese di dimensioni più ridotte, con l’introduzione della contabilità per cassa. La contabilità per cassa, riservata e obbligatoria per le imprese in contabilità semplificata, introduce il meccanismo, richiesto da molti anni dagli imprenditori, per cui il reddito di impresa è costituito da quanto effettivamente incassato al netto di quanto effettivamente pagato, a differenza del regime precedente che faceva riferimento all’anno di competenza delle cessioni o delle prestazioni, indipendentemente dal loro effettivo pagamento. Anche questo regime, per quanto generalmente più favorevole del precedente, non manca di criticità per alcune categorie di imprese, che comunque possono valutare in alternativa il regime di contabilità ordinaria.

Sono state date le prime informazioni sugli indici di affidabilità, lo strumento che dal 2018 sostituirà gli studi di settore, ormai destinati ad essere pensionati. Gli indici di affidabilità costituiranno una sorta di pagella della credibilità fiscale dell’impresa, che nei casi di alta affidabilità potrà godere di agevolazioni, tipo una riduzione degli anni di accertabilità del reddito di impresa.

Altri argomenti della serata sono stati la rottamazione delle cartelle esattoriali, che introduce la possibilità di ridurre notevolmente i vecchi debiti erariali e previdenziali, e i nuovi obblighi dichiarativi dello spesometro (una sorta di elenco clienti e fornitori) che sarà semestrale nel 2017 e trimestrale dal 2018, e le comunicazioni trimestrale delle liquidazioni dell’iva. Sono stati infine affrontati molto brevemente altri provvedimenti, quali l’abolizione di Equitalia, il fatto che la posta elettronica certificata diventerà lo strumento per ogni comunicazione da parte dell’Agenzia delle entrate e l’aumento a 30.000 euro dell’importo di iva che può essere richiesta a rimborso senza prestazione di garanzia o visto di conformità.

Per maggiori informazioni sono a vostra disposizione le sedi CNA di Susa (Piazza III Reggimento Alpini, 5, Tel. 0122.622.458, scribari@cna-to.it), Condove (Via Torino, 11, tel. 011.1967.2851) e Oulx (Via Monginevro, 78, tel. 0122.83.18.16).

TORNA SU