Quando pensi ai soldatini, pensi ai bimbi che ci perdono ore a metterli in fila, a inventarsi le battaglie più impossibili. Oppure pensi ai collezionisti che cercano quel pezzo e non un altro, che li tengono esposti in teche degne dei migliori gioielli. Ma non pensi che ci sia anche in Valle di Susa chi queste miniature le crea. 

Eppure Max Richiero le crea, anche su ordinazione. Basta fare un salto a Bussoleno, di fronte alla stazione, e si entra in un laboratorio che ti porta fuori dal tempo e dal mondo. 

Max Art, miniature storiche e fantasy

Il giovane professionista si è ritagliato una preziosa nicchia di mercato nel settore delle miniature. Sotto le sue mani ed i suoi occhi le miniature vengono create dal nulla, dalla materia grezza. Vengono plasmate, rifinite, decorate, colorate e infine messe in mostra, pronte per l’ammirazione. Non c’è altro da aggiungere di fronte alle creazioni di Max, se non restare ammirati da tanta precisione, cura e gusto. Il tutto seduto ad un tavolino mignon, con mini pennelli e con un’arma che o ce l’hai o non la inventi: la pazienza. Max quando lavora non può guardare l'orologio.

Qui si ragiona in micron, qui ogni pennellata va pensata e dosata con una cura maniacale perché non si può sbagliare. E questo è il quotidiano di Max, tra genere storico e genere fantasy, che come ricorda sempre lui è tutto ciò che è fantasia. Non si può codificare altrimenti.

Max Art, miniature storiche e fantasy

E poi c’è il Max imprenditore, che collabora con il Museo della Miniatura (Mumidi Milano, che partecipa alle fiere e ed ai concorsi più importanti a livello mondiale, che lavora per aziende cinesi e statunitensi. "Sono sempre stato appassionato di fantasy e di miniature - ci dice - e sono felice che questa passione, che avevo sin dai tempi del Liceo Artistico e dell'Accademia, sia poi riuscita a trasformarsi in un lavoro. I miei clienti sono ditte, musei, collezionisti; a volte il mio compito è creare un pezzo unico, che realizzo dalla progettazione alla scultura alla pittura, a volte invece devo solo colorare statuine già create e destinate ad essere prodotte in serie. In questi casi la mia sarà l'immagine che, sulla scatola, servirà da indicazione per i colori nel kit di pittura".

Le creazioni di Max Richiero le potete trovare a questo link: andateci e resterete anche voi stupiti da questi capolavori di arte e di pazienza.

Max Art, miniature storiche e fantasy