.Rosa Del Gaudo

Architetto con la passione della cucina, nel 2009 lascia il suo studio di progettazione per aprire il blog Il Folletto Panettiere.

Da allora si dedica alla divulgazione della “cultura del cibo” con corsi, laboratori, curando una rubrica sul bisettimanale Luna Nuova e collaborando con diversi siti web. Appassionata di cucina e ricette tradizionali non manca però di mettere nelle sue ricette un pizzico di creatività.

 

I miei articoli

I pomodori e la montagna: la conserva fatta in casa e la ricetta degli “euv e tomatiche”

Un tempo non c'era famiglia dove a fine estate non si consumasse il rito di fare provviste per l'inverno. In un epoca in cui frutta e verdura non erano disponibili tutto l'anno come adesso e…

Gli scambi in cucina tra Occitania e valli piemontesi, e la ricetta dei Gofri

Gòffre, Gaufre, Gofri, Gôfre...si chiamano in tanti modi, ma ogni valsusino sa di cosa si parla: i gofri sono delle cialde croccanti, preparate con farina, acqua e lievito e cotte su apposite piastre…

La storia e la ricetta dei “brutti ma buoni”: un dolce “forse” di origine piemontese

Brutti e buoni, brutti ma buoni, "brut e bon" in dialetto piemontese: sono i classici dolcetti alle nocciole dalla forma irregolare che tutti conosciamo. Ma la loro storia è davvero legata alla…

Le polpette di lesso e patate, e le tante vite del bollito piemontese

Il “gran bollito misto piemontese” o semplicemente “bujì” come lo chiamano i piemontesi, è un secondo piatto tipico della regione che come tanti altri vanta origini molto antiche. L'usanza di…