.Franca Nemo

Vive a Giaglione. Da sempre appassionata alla storia del territorio, è al continuo inseguimento delle tradizioni e degli usi che nei secoli l'hanno attraversato.

Il suo motto? "La tradizione non consiste nel conservare le ceneri, ma nel mantenere viva una fiamma". Peccato che Jean Jaurès l'abbia già preceduta di alcuni anni.

I miei articoli

Le Priore di Giaglione, testimoni di riti e costumi di una tradizione millenaria

L'abito racconta una storia in cui i segni visibili e tangibili, o culturali e spirituali, non sono una mera documentazione del tempo, passato o presente che sia, ma la testimonianza reale di una…

Giaglione, San Vincenzo: gli Spadonari rinnovano l'antico rito della Danza delle Spade

La Danza degli Spadonari è sicuramente la manifestazione culturale più conosciuta di Giaglione. Non è però una prerogativa del paese: nell'ambito di un cerchio di circa 50 Km di diametro, tra la…

Imperatori, letterati, diplomatici e "marrons" ai valichi del Moncenisio e del Monginevro

Fra i tanti viaggiatori che nel corso dei tempi valicano il Moncenisio, avvalendosi dei servigi dei Marrons, nel 1077 è il turno dell'imperatore Enrico IV di Sassonia, diretto a Canossa per ottenere…

I Marrons del Moncenisio: una storia lunga oltre dieci secoli

Valicare il Moncenisio fino al XIX secolo non è esente da pericoli. Nella breve estate alpina le difficoltà sono limitate alle disagevoli condizioni della mulattiera, in alcuni punti a strapiombo,…