Birra artigianale

La birra è una bevanda antica (se ne trovano cenni già dai tempi degli Assiri e Babilonesi) che da qualche anno ha trovato terreno fertile anche in Valle di Susa, grazie all'acqua di montagna ed agli ingredienti del territorio

La Birra prodotta in Valle di Susa è una birra cruda, cioè non pastorizzata: questa è la principale differenza tra la produzione industriale e quella artigianale che consente a di rimanere un alimento vivo. Si conserva quindi intatta la digeribilità permettendo a chi la beve di usufruire dell’apporto benefico dei cereali, altrimenti bruciato dalle alte temperature di pastorizzazione.

Si tratta di una birra non filtrata che viene fatta rifermentare in bottiglia, formando così un’effervescenza anch’essa naturale. I lieviti, che sono un agente determinante per la fabbricazione della birra in quanto senza di essi non avverrebbe la fermentazione, rimangono all’interno del prodotto consentendo a chi le si avvicina di godere dei loro benefici nutrizionali. Essi contengono infatti vitamine e proteine ad alta digeribilità, apportano benefici alla pelle, ai capelli, agli occhi, all’intestino e combattono i radicali liberi, il tutto con un apporto calorico minimo. Non lasciateli quindi sul fondo, ma gustateli tranquillamente come scolino finale.

Birra artigianale

Dopo una boccata d’aria nel calice (la birra va versata facendola schiumare generosamente!) aromi e sapori si sprigioneranno sul palato consentendovi di riscoprire il valore della genuinità.