Che belli questi uccellini sul balcone o in giardino! Vi aiutiamo a riconoscerli

In questi giorni di quarantena abbiamo riscoperto i nostri giardini ed i loro abitanti: gli uccelli. Questi simpatici animali ci allietano con i loro richiami e popolano i cespugli, le siepi, gli arbusti, le piante rampicanti e gli alberi, dove trovano rifugio e costruiscono il nido. Ed a volte per vederli basta anche solo un davanzale, un balcone o un albero vicino alla finestra.

Ma poi, una volta individuati, sapete anche riconoscerli?

Grazie alle foto dei nostri amici di #myValsusa vi offriamo un piccolo tutorial per aiutarvi a distinguere alcune delle specie più comuni che potere incontrare.


Ballerina Bianca

Ballerina bianca (Motacilla alba)

Ha forme slanciate con una lunga coda (lunghezza complessiva 18-19 cm). Il colorito è bianco, nero e grigio, una mascherina bianca su fronte e occhi contrasta con la gola nera. La femmina ha colori meno netti sul capo ed entrambi i sessi hanno una livrea più sfumata in inverno. Il giovane è bianco e grigio, con una mezzaluna scura sul petto e coda più corta rispetto all'adulto. Corre rapidamente e agita spesso la coda con un movimento ritmico (foto di Alberto Blisa)

 

Capinera

Capinera (Sylvia atricapilla)

Uccello lungo circa 15 cm, dal piumaggio principalmente grigio. Il maschio ha il capo nero mentre la femmina lo ha marrone chiaro. Comunissimo in tutta Italia, si riconosce per il canto particolare (foto di Alberto Blisa).

 

Cardellino

Cardellino (Carduelis carduelis)

Misura 10,5-13,5 cm di lunghezza e possiede una livrea inconfondibile: mascherina facciale di colore rosso scuro, con una piccola banda nerastra che va dai lati del becco all'occhio. Dorso, fianchi e petto sono di colore bruno; al centro del petto è presente una macchia circolare bianca, che si congiunge al bianco del ventre e del sottocoda. Le ali sono nere e giallo vivo (foto di Giuseppe Pinin Becchio).

 

Cesena

Cesena (Turdus pilaris)

La silhouette e le dimensioni sono leggermente maggiori ma analoghe a quelle del merlo. Il colorito, lievemente più vivace nel maschio, è caratteristico: capo grigio, dorso bruno rossastro, groppone grigio, coda e ali nerastre, petto e fianchi giallo ocra striati di nero, ventre e sottoala bianchi (foto di Alberto Blisa).

 

Cincia bigia

Cincia bigia (Poecile palustris)

Il piumaggio è castano sul dorso, sulle ali e la coda, più chiaro sull'addome con un caratteristico cappuccio nero e guance bianche (foto di Giuseppe Pinin Becchio).

 

Cincia dal ciuffo

Cincia dal ciuffo (Lophophanes cristatus)

Lunga circa 12 centimetri, ha un'apertura alare di 17-20 cm e pesa 10-13 gr. Il piumaggio è castano sul dorso, sulle ali e la coda mentre si presenta bianco-grigio sull'addome. La gola è contornata da un collarino bianco, delimitato da una linea nera molto più marcata sotto il becco (foto di Batti Gai).

 

Cinciallegra

Cinciallegra (Parus major)

La cinciallegra ha una lunghezza compresa tra 13,5 e 15 cm, e presenta un piumaggio verdastro sul dorso, con coda e ali grigio bluastre. Il capo e la gola sono di colore nero lucido, con guance bianche. Il petto giallo è attraversato longitudinalmente da una linea nera dalla gola all'addome che, nei maschi, è leggermente più larga. Diventa facilmente confidente nei confronti dell'uomo, e può arrivare ad accettare il cibo offertole direttamente con le mani (foto di Mirella Giacone).

 

Cincia Mora

Cincia mora (Periparus ater)

La cincia mora è lunga appena 11 cm, ha un ciuffo nero con una caratteristica macchia bianca sulla nuca e guance biancastre con un bavaglino nero. La parte inferiore va dal giallastro al biancastro e ha fianchi color camoscio. La parte superiore è di colore olivastro o grigio piombo con una doppia barra alare (foto di Anna Gelmetti).

 

Cinciarella

Cinciarella (Cyanistes caeruleus)

La colorazione è molto vivace, e presenta per entrambi i sessi una colorazione blu cobalto sulla nuca, sulle ali e sulla coda, verdastra sul dorso, una mascherina bianca, attraversata da una linea nera all'altezza degli occhi, e petto giallo zolfo. Lunga circa 10,5–12 cm ha il becco nero a punta e zampe corte e robuste grigio-blu. I giovani sono molto più gialli degli esemplari adulti, ed hanno un carattere particolarmente giocoso (foto di Anna Gelmetti).

LEGGI ANCHE: La cinciarella: un esempio di scaltrezza

 

Corvo imperiale

Corvo imperiale (Corvus corax)

Il corvo imperiale è uno dei più grandi passeriformi: le sue dimensioni spaziano fra i 56 e i 69 cm di lunghezza, per un'apertura alare che può sfiorare il metro e trenta centimetri. Il piumaggio, folto e serrato, è completamente nero, lucido e con riflessi metallici di colore blu-acciaio che appaiono qualora lo si osservi alla luce del sole (foto di Alberto Blisa).

 

Fringuello

Fringuello (Fringilla coelebs)

È uno degli uccelli più comuni nei parchi e nei giardini, che misura 14-18 cm di lunghezza. Nel maschio il capo è di colore grigio-azzurro, il petto rosa, il dorso marrone e il groppone verdastro. Le ali presentano una banda trasversale bianca che crea un disegno inconfondibile, riproposto anche sulla coda. Le femmine, invece, non presentano alcun segno di rosso o azzurro nel piumaggio, mostrando livrea bruno-giallastra su gran parte del corpo (foto di Francesca de Leo).

 

Frosoni

Frosone (Coccothraustes coccothraustes)

Misura fino a 18 cm di lunghezza, con apertura alare di 29-33 cm ed un peso di 48-62 g. Gli occhi sono grandi, rotondi e di colore castano, la grossa testa pare innestata direttamente sul tronco mentre il tipico becco, robusto e di forma conica, è giallastro durante l'inverno, mentre assume un colore blu metallico nel periodo riproduttivo (foto di Dante Alpe).

 

Gazza

Gazza (Pica pica)

Assomiglia a un merlo con una lunghissima coda, ma ha un ventre bianco ed una macchia bianca su ciascuna ala. Il magnifico azzurro-verde cangiante delle ali e della coda, invece, non si distingue da lontano. Misura 46–50 cm di lunghezza (dei quali la metà spettano alla coda), per un'apertura alare di 52–62 cm (foto di Alberto Blisa).

LEGGI ANCHE: Intelligenti e predatrici, le gazze sono sempre più presenti in Valle di Susa

 

Ghiandaia

Ghiandaia (Garrulus glandarius)

È un uccello con bellissime piume dal dorso grigio-bruno ed il ventre rosato; le ali presentano una macchia bianca e macchiette azzurre. Misura 32-37 cm di lunghezza, per un'apertura alare di 52-58 cm (foto di Alberto Blisa).

 

Merlo femmina

Merlo (Turdus merula)

Un tempo molto diffuso nei nostri giardini, ora si vede un po’ di meno, soppiantato dalle gazze. Il maschio (nella foto di copertina) è lungo fino a 25 centimetri e presenta un piumaggio completamente nero o marrone scuro, con becco e contorno degli occhi di un giallo acceso tendente all'arancione. La femmina (nella foto qui sopra) invece è di colore bruno con il petto macchiettato (foto di Alberto Blisa).

 

Passero

Passero (Passer italiae)

Fino alla fine del secolo scorso era la specie più comune in Italia, ora è meno diffusa. I maschi sono caratterizzati dal capo bruno rossiccio con guance bianche e ampia macchia golare nera; la femmina ha un colorito giallastro sporco inferiormente e bruno superiormente (foto di Alberto Blisa).

 

Pettirosso

Pettirosso (Erithacus rubecula)

Lungo 13-14 cm pesa circa 11-22 grammi. È insettivoro e si alimenta generalmente a terra anche se non rifiuta insetti in volo. Pur avendo dimensioni ridotte è conosciuto per il suo comportamento spavaldo. Gli adulti hanno il petto e la fronte colorati di arancio, mentre il resto del piumaggio è di colore bruno oliva e il ventre bianco sporco. Ai giovani manca la colorazione arancione e sono fortemente macchiettati (Ziggiofoto).

LEGGI ANCHE: Il pettirosso: piccolo e grazioso ma dal piglio aggressivo

 

Picchio Muratore

Picchio muratore (Sitta europaea)

Misura circa 14 cm di lunghezza, il piumaggio è vivace, grigio-blu sul capo, sul dorso, le ali e la coda, mentre l'addome è color arancio. Le guance e la gola sono bianche; una striscia nera attraversa gli occhi fino ad arrivare al becco anch'esso nero, lungo, appuntito e molto robusto (foto di Giuseppe Pini Becchio).

 

Picchio rosso maggiore

Picchio rosso maggiore (Dendrocopos major)

Questo picchio è molto curioso e accorre a qualsiasi richiamo, avventurandosi perfino nelle mangiatoie delle stalle. È di colore bianco e nero con una macchia bianca sulle ali e una scarlatta sotto la coda. Il maschio ha una piccola macchia rossa anche sulla nuca (foto di Mirella Giacone).

 

Picchio verde

Picchio verde (Picus virdis)

Più grande del picchio rosso maggiore, il suo dorso è di un colore verde pallido, quasi giallo verso la coda, la testa è rossa e le gote quasi bianche. È goloso di formiche ed il suo grido assomiglia ad una sonora risata (foto di Anna Gelmetti).

LEGGI ANCHE: Sapete distinguere le 4 specie di picchio, curioso "trapano" dei nostri boschi?

 

Rampichino

Rampichino (Certhia brachydactyla)

Uccelletto dall'aspetto paffuto e arrotondato, con il becco piuttosto lungo e sottile incurvato verso il basso, ali appuntite, coda squadrata piuttosto lunga e dalle penne rigide e forti, zampe dalle lunghe dita artigliate. Il piumaggio è di color bruno-nocciola mentre gola e petto sono bianchi ed il sopracciglio è di colore beige (foto di Alberto Blisa).

 

Rondine

Rondine (Hirundo rustica)

Presenta una coda profondamente forcuta, di colore blu-nera, lucente sul dorso e rosso scuro sulla gola. Uccello migratore, emette un cinguettio musicale e costruisce con terra e paglia un nido profondo che spesso appende alle travi dei tetti (foto di Maria Rita Brun).

 

Rondone

Rondone (Apus apus)

Di color bruno scuro con una piccola macchia bianca sotto il collo, con ali lunghe e strette. Spesso questa specie viene confusa con la rondine, con cui tuttavia è sono neanche lontanamente imparentata. Uccello migratore, in estate vola alto e lancia grida stridenti (foto di Batti Gai).

 

Scricciolo

Scricciolo (Troglodytes troglodytes)

Minuscolo uccellino di colore bruno che abita spesso i giardini. Di forma tonda, è lungo appena 10 cm e tiene la coda, corta e appuntita, sempre ben sollevata. È caratterizzato dal canto vibrante e dalla maniera di muoversi, agile, dinamica e scattante (foto di Batti Gai).

 

Storno

Storno (Sturnus vulgaris)

Lungo circa 20 cm o poco più, ha un'apertura alare di circa 35 cm e pesa dai 70 ai 90 g. Il suo piumaggio in estate è nero lucente con riflessi metallici e con le punte delle piume bianche, mentre in inverno il nero diventa meno brillante, i riflessi si attenuano e le punte bianche diventano più evidenti. Lo storno, inserito nell'elenco delle 100 tra le specie più dannose al mondo è un grande imitatore sia del canto di altre specie sia di qualsiasi altro suono o melodia (foto di Batti Gai).

 

Verdone

Verdone (Chloris chloris)

Il verdone è un uccelletto piccolo ma robusto e massiccio (14,5 16 cm di lunghezza). Il piumaggio è piuttosto sobrio e dominato dalle tonalità del verde oliva, tendente al giallastro su petto, ventre e codione. La femmina presenta tinte più opache e, in entrambi i sessi, il becco è di color perla e gli occhi sono di colore bruno scuro (foto di Batti Gai).

 

Zigolo

Zigolo (Emberiza cirlus)

È un passeraceo di 15-17 cm di lunghezza. Il dorso è rosso ed il petto giallastro con una banda olivastra. La testa, striata di nero e giallo, è di colore bruno olivastro e presenta una macchia nera sulla gola. Il becco è robusto e leggermente incurvato. La ali, brunastre, sono robuste, permettendo così un volo rapido. La femmina è meno variopinta e ha il petto striato (foto di Anna Gelmetti).

Condividi questa pagina