3000 iscritti alla Maratona del 23 giugno lungo la via Francigena della Valle di Susa

Dedicata ai camminatori, parte da Avigliana, raggiunge la Sacra di San Michele, fa tappa a Villarfocchiardo ed ha come traguardo conclusivo Susa. Il tutto intervallato da 11 punti di ristoro, con garanzia di costante assistenza e servizio navetta per il rientro.

È questo il percorso completo della Francigena Valdisusa Marathon, che domenica 23 giugno attraverserà nuovamente la nostra valle: la seconda edizione di una maratona in cui è vietato correre, organizzata dall'associazione Iride con il contributo di numerosi sponsors.

Maratona Via Francigena 2018

Giunta alla seconda edizione, dopo il successo dello scorso anno prevede di bissare l'exploit positivo anche nel 2019: le iscrizioni si sono infatti chiuse anticipatamente rispetto alla scadenza, avendo ormai raggiunto il numero massimo di 3 mila partecipanti. Rispetto all'esordio del 2018, l'offerta è stata potenziata e permette, in questa edizione, di scegliere tra 5 differenti possibilità di percorso.

I più allenati potranno infatti coprire l'intero tracciato, che si snoda lungo i 42,195 km di cui sopra con un dislivello complessivo di 1800 metri, e che consente di ammirare molteplici scorci caratteristici del territorio. Chi vorrà faticare un po' meno potrà invece prendere parte alla Family Marathon, della lunghezza di 10 km, con unico traguardo alla Sacra di San Michele, oppure alla Half Marathon, che raggiunta la Sacra proseguirà con una seconda tappa fino a Villar Focchiardo, per complessivi 21 km.

Maratona Via Francigena 2018

Chi invece vuole evitare le ascensioni più impegnative ha a disposizione la Easy Marathon, che con un tracciato di 21 km termina sempre a Villar Focchiardo ma senza affrontare le salite alla Sacra ed al Cresto, lo stesso tracciato riservato ai paraplegici della Wheeled Marathon.

Per tutti, il ritrovo è fissato ad Avigliana in piazza del Popolo. Dopo lo start cadenzato, dalla città lacustre con il suo patrimonio culturale si raggiungerà l'abitato di Sant'Ambrogio, con i suoi tesori architettonici e storici, proseguendo poi per le varie destinazioni a seconda del tracciato prescelto. 

Maratona Via Francigena 2018

La via Francigena ha sempre ricoperto una grande importanza nei secoli. Sul suo tracciato si sono verificati scambi culturali e commerciali e si sono avvicendati pellegrini, commercianti, popoli diversi, soldati, uomini di Chiesa, diretti a Roma o Santiago de Compostela.

Numerosi sono i beni culturali che vi si incontrano percorrendola, e che rivestono un importante ruolo storico ed affascinano per la loro ricchezza anche a livello architettonico: le aree archeologiche ed il castello segusino, l'abbazia di Novalesa, la Sacra di San Michele, il castello di Rivoli, solo per citarne alcuni.

Domenica 23 il passaggio avverrà solo nei pressi di alcuni di essi, ma permetterà di gustare un assaggio dell'interessante puzzle valsusino, mostrando una serie di tasselli architettonici che si incastrano alla perfezione con le altre peculiarità del territorio. Peculiarità che soddisfano molteplici aspettative a livello di cucina, sagre, fiere, arte e natura o, come in questo caso, di piacevole ma pur sempre impegnativa camminata non competitiva.

Maratona Via Francigena 2019

Per ulteriori informazioni è possibile contattare i responsabili Maurizio Bottallo e Leonardò Zappalà tramite mail (info@francigenavaldisusamarathon.it), cellulare (3298336595) o visitare il sito www.francigenavaldisusamarathon.it.

Condividi questa pagina