"Giaveno città del buon pane": panettieri, visite ai mulini e pedalate

Domenica 13 settembre a Giaveno si svolgerà la 17° edizione della manifestazione dedicata al pane e ai prodotti da forno “Giaveno Città del Buon Pane”, che dal 2019 fa parte del programma di territorio “Dal Grano al Pane, tra Forni e Mulini”, frutto del lavoro di Enti e Associazioni dell’area.

A Giaveno la produzione di pane, grissini, prodotti da forno è storia di famiglie e di generazioni "che si sono svegliate presto" per fare il pane, e continuano a farlo con passione. Le forme grandi e “storiche” (micca, biove, mezzana, stirotto) sono riconosciute dalla Denominazione Comunale d’Origine, ma a queste si aggiungono i pani piccoli e dai gusti nuovi: ai cereali, alla segale, al mais, i fragranti grissini e altre bontà da forno che valorizzano storia e materie prime del territorio, come il pane e i biscotti del Pellegrino, pensati anche per arricchire la promozione turistico culturale del territorio della Sacra di San Michele.

L’appuntamento di quest’anno sarà forzatamente diverso: l’adozione delle misure anti Covid-19 ha modificato l’assetto della manifestazione con la rinuncia alla sfilata e al taglio del grissino, alla trebbiatura in piazza ed all’esposizione dei trattori.

Piazza Mautino ospiterà l'Associazione Panificatori Artigiani De.C.O. con la sua  brigata  di  panettieri, ed in prossimità della piazza spazi  espositivi saranno dedicati al Mulino della Bernardina con le sue farine, al Giardino Botanico Rea, al Mulino Du Detu e ad altre associazioni.

In piazza Molines, accanto al mercatino dei prodotti del territorio, agroalimentare, dell’artigianato e della creatività, sarà allestita una piscina di fieno per bambini fino a 10 anni, a cura dell'Associazione "Fuori di Clown". 

I due mulini cittadini, della Bernardina e Du Detu, saranno aperti dalle 10 alle 12.30 e dalle 14 alle 18.30, e saranno anche raggiunti da un Pedibus guidato con partenza dall'Ufficio Turistico di Giaveno di piazza San Lorenzo 34 (su prenotazione alle 10, alle 13.30 e alle 16).

Mulino della Bernardina

Mulino della Bernardina.

 

L’antico Mulino della Bernardina (borgata Buffa, via Vittorio Emanuele II, 260) è un mulino a pietra risalente al 1745 tramandato di padre in figlio che rischiava di finire in disuso ma che così non è stato grazie alla volontà della famiglia Ughetto e dell’attuale mugnaio Ernesto, che con molto impegno hanno mantenuto viva la tradizione e l’uso del mulino. A questa attività hanno affiancato la coltivazione di antiche varietà di mais oltre al grano e alla segale.

Qui sarà visitabile fino al 30 settembre, la mostra “Tempo di Mulini”, realizzata dal Museo Civico Etnografico del Pinerolese e Centro Arti e Tradizioni Popolari. Il percorso propone uno spaccato di storia e cultura sociale popolare di secoli: i mulini costituiscono infatti dei capisaldi del mondo socioeconomico del passato. Al centro della mostra gli aspetti dell’acqua come forza motrice, la storia ed evoluzione dei mulini ad acqua, i mulini privati, comunali, consortili e religiosi. Un focus è rivolto poi alle macine, cuore pulsante del mulino, ai mulini in attività nel terzo Millennio e ai mulini musei. Per informazioni e prenotazione visite si possono contattare i seguenti recapiti telefonici: 011.9376564 – 339.7590216.

Mulin du Detu

"Mulin du Detu".

 

Aperto anche il Mulino chiamato “Du Detu”, sito in via Beale 8. della famiglia Giuseppe Colombatti. Edificato nel 1218, quindi con un trascorso di attività di ottocento anni come “racconta” una targa ancor oggi parzialmente visibile sopra il portone di ingresso, questo era il mulino abbaziale, appartenuto ai monaci benedettini dell’Abbazia di San Michele della Chiusa, acquistato e restaurato nel 1877 da Benedetto Giai Via, detto “Detu”. Il mulino possiede una grande ruota esterna a pale metalliche e all’interno ruote in pietra. É stato in attività ancora durante la seconda guerra mondiale e negli anni immediatamente successivi.

Torna inoltre  quest'anno il Concorso delle vetrine dedicate al Pane: l'Associazione  Panificatori premierà le tre vetrine più originali con un cesto di prodotti locali.

Per  la giornata di domenica 13 settembre l'Associazione Val Sangone Outdoor organizza due  uscite sul territorio in mtb: una alle 10 lungo il Sentiero delle Macine di Coazze  per Bikers preparati ed una  per giovani bikers e famiglie alle 15.45 su  percorso diverso. Prenotazioni  entro l'11 settembre presso il Negozio Dottor Gioco e Mr Bike di piazza  Molines a Giaveno.

Un particolare ringraziamento va ai panettieri De.C.O. che pur in un periodo di difficoltà hanno voluto impegnarsi per dare un segnale di ripresa, di ripartenza", sottolinea l’Assessore al Commercio e Agricoltura Marilena Barone, mentre l’Assessore al Turismo e Cultura Edoardo Favaron pone l'accento sul programma "denso di iniziative, che sapranno interessare tutti coloro che verranno a Giaveno per vivere una giornata di festa, sempre all'insegna del rispetto delle norme di sicurezza. "Giaveno Città del Buon Pane", con il suo mix di tradizione, enogastronomia e cultura, si conferma uno degli appuntamenti di maggior appeal turistico della nostra città".

Anche  quest'anno l'immagine  del manifesto e dei volantini della manifestazione sono stati realizzati da un artista locale: sono infatti i disegni "leggeri e allegri" di Tiziana Pisano a raffigurare le diverse fasi della lavorazione per arrivare al pane di Giaveno.

Tiziana Pisano con il manifesto

 

Domenica 13 settembre, sia per noi che per tutta Giaveno, sarà un simbolo. Ripartiremo con le nostre manifestazioni autunnali, famose in tutto il Piemonte e “ Giaveno Città del Buon Pane “ aprirà questa grande kermesse. Molti sono stati i dubbi, le nuove regole, le tante incognite che hanno reso questa decisione molto difficile - afferma Dario Calcagno Tunin dell’Associazione Panificatori Artigiani - Ma tutti noi abbiamo deciso di provarci, di esserci, di crederci, abbiamo bisogno di ripartire, abbiamo bisogno di tornare a vivere e far vivere la nostra splendida Giaveno".

La manifestazione è patrocinata dalla Regione Piemonte, Città Metropolitana di Torino, Uncem, Unione Comuni Montani Val Sangone con la promozione di Turismo Torino e Provincia.

Informazioni e prenotazioni  presso Ufficio Turistico Comunale  piazza San Lorenzo 34, tel. 011.9374053 - infoturismo@giaveno.it – www.comune.giaveno.to.it.

Giaveno Città del Buon Pane 2020-1

Giaveno Città del Buon Pane 2020-2

Tempo di Mulini

Condividi questa pagina