Museo del Forte Bramafam: "In volo sui forti della Triplice. Com’erano, cosa è rimasto"

Edificato a fine ‘800 per controllare Bardonecchia, la valli della Rho e del Frèjus dai possibili attacchi francesi, il Forte Bramafam (in copertina in una splendida immagine di Alessandro Ainardi) cadde in completa decadenza nel secondo dopoguerra. Ad occuparsi del sua conservazione e valorizzazione è, da quasi 25 anni, l’Associazione per gli Studi di Storia e Architettura Militare: fondata da Pier Giorgio Corino, Piero Gastaldo e Massimo Sibour, ha ricostruito gli ambienti della fortificazione ed allestito un museo unico nel suo genere.

Il Museo Forte Bramafam, gestito interamente da volontari, mantiene vivo il ricordo di un passato che è necessario conoscere e comprendere: si articola in 38 sale, in cui si ripercorrono le vicende storiche del Regno d’Italia tra il 1890 e il 1945. Gli eventi si susseguono tramite una serie di scenografie, arricchite da 160 manichini con uniformi d'epoca e oltre 2000 oggetti e memorie. Nel Magazzino Artiglieria è inoltre esposta una collezione di 80 cannoni e 60 mitragliatrici, a raccontare l’evoluzione del Regio Esercito.

Forte di Bramafam

Tema conduttore della mostra che verrà allestita quest’anno, dal titolo In volo sui forti della Triplice. Com’erano, cosa è rimasto. Documenti, plastici e droni, sarà la storia delle fortificazioni in pietra di epoca triplicista della Valle di Susa. Sono infatti 37, in Valle di Susa, le strutture edificate in pietra prima del passaggio al calcestruzzo.

Attraverso documenti originali e immagini storiche, la mostra ricostruisce plastici che riproducono fedelmente queste opere (Jafferau, Champlas Seguin, Bramafam, batteria bassa del Petit Vallon, Varisello, Fenile, Tagliata di Clavieres, batteria della Difensiva del Frejus), narrando le vicende che le hanno viste protagoniste. Significativo sarà anche il confronto tra due foto dello Jafferau, una scattata prima del 1904 e l'altra lo scorso anno da un drone: 114 anni dopo si nota come i saccheggi, l'incuria e il vandalismo abbiano inciso sulla struttura. 

Apertura Museo Forte Bramafam Arcobaleno al Forte Bramafam - Forte Bramafam 

 

Il Museo Forte Bramafam sarà aperto tutte le domeniche di giugno, i sabati e le domeniche di luglio, dall'1 al 31 agosto, tutte le domeniche di settembre e ottobre (orari di apertura: 10.00 - 18.30, ultimo ingresso ore 17.00). Ad agosto, il sabato e la domenica alle ore 11.00 e alle ore 16.00, visite guidate su prenotazione. 

bramafam

Per maggiori informazioni: www.fortebramafam.it  - info@fortebramafam.it - +39 333 6020192, +39 339 2227228

Condividi questa pagina