A Giaveno si va sui sentieri alla ricerca del "fungo misterioso”

Il nuovo gioco dell’estate è “Sulle tracce del fungo misterioso”, un’iniziativa ideata e organizzata dall’associazione Val Sangone Turismo che vuole portare turisti e residenti alla scoperta del territorio.

L’invito è quello di percorrere, a partire dal 20 giugno, quattro sentieri ad anello segnalati su un’apposita cartina. 24 cartelli porteranno gli escursionisti alla scoperta di 24 tipi di funghi: un modo per abbinare al benessere delle passeggiate e dello stare all’aria aperta anche la conoscenza del prodotto d’eccellenza dei boschi di Giaveno e della gastronomia locale.

I sentieri coinvolti sono Vallone del Fronteglio, Sentiero delle Acque, Anello del Selvaggio, Sentiero Augusto Monti, della lunghezza di circa 12 km ciascuno, ad anello, percorribili in tutta sicurezza.

“Sulle tracce del fungo misterioso” sentieri

Il regolamento del gioco prevede che i partecipanti cerchino i 24 cartelli segna-funghi, utilizzando la cartina che si trova sia presso l’Ufficio turistico sia online (scaricabile) sul sito www.visitgiaveno.it.

Una volta trovati i luoghi i partecipanti dovranno scattarsi un selfie in cui siano presenti sia il loro viso sia il cartello, inviarlo tramite whatsapp al numero 334 1057494 assieme ai propri dati personali per l’iscrizione (nome, cognome, numero di telefono e consenso all’uso della foto a scopi promozionali).

Per completare il ritrovamento dei cartelli c'è tempo dal 20 giugno al 30 settembre; al termine di questo periodo verrà stilata una classifica dei più veloci cercatori.

“Sulle tracce del fungo misterioso” funghi

Tutti coloro che avranno completato la ricerca dei 24 cartelli segna-funghi e inviato le relative fotografie parteciperanno all’estrazione finale dei premi che avverrà durante la sagra “Fungo in festa” il 10 ottobre. I tre primi premi sono lampade in ceramica prodotte e offerte dal ceramista di Giaveno Mauro Corso.

Chi avrà trovato almeno 12 funghi riceverà una fungo-calamita, anch’essa realizzata a mano con metodo artigianale.

Ringraziamo tutti quanti hanno partecipato alla realizzazione di questa nuova iniziativa che permetterà di far scoprire nuovi sentieri di grande bellezza e con diversi punti panoramici. Ogni estate cerchiamo di dare nuovi input al turismo, specie ora che vengono di nuovo apprezzate le località di prossimità come la nostra, che unisce buoni eventi ai panorami naturali”, commentano il Sindaco, Carlo Giacone, l’Assessore al Turismo, Edoardo Favaron, e l’Assessore all’Ambiente, Marilena Barone.

“Sulle tracce del fungo misterioso” cartelli

Condividi questa pagina