"Lu bo e la fejri", fiera agricola e forestale a Coazze

Un weekend ricco di eventi dedicati alle attività forestali e alla loro sostenibilità: sabato 4 e domenica 5 maggio torna a Coazze “Lu bo e la fejri”, fiera agricola e forestale giunta quest’anno alla sua quinta edizione. La manifestazione è organizzata dal Comune con il patrocinio della Città Metropolitana di Torino e con la collaborazione della Pro Loco, dell’associazione commercianti “Giütumse”, del locale gruppo AIB, della Croce Rossa, del gruppo della Protezione Civile, del CAI e del Soccorso Alpino Val Sangone.

A dare il via alla fiera sarà, sabato 4 maggio alle ore 15.00, una passeggiata tra boschi e prati alla scoperta delle erbe spontanee, in compagnia della botanica Maria Teresa della Beffa e di Liliana Quaranta del Giardino Botanico Rea. Al ritorno, nel parco comunale si terranno una presentazione didattica di specie erbacee spontanee e officinali e una degustazione di mieli della Val Sangone.

Alle 18.30 l’apericena proporrà prodotti tipici e piatti a base di erbe spontanee. Il punto di ritrovo per i partecipanti è l‘ufficio turistico di viale Italia ’61 numero 1, sia per la passeggiata che per l’apericena (su prenotazione). La serata proseguirà nel Palafeste alle 21.00 con il Memorial Ermanno Zanini “Diamo voce al suolo”. Gli interventi sui temi della biodiversità, della salvaguardia e della protezione del suolo saranno intervallati da spettacoli danzanti e musicali.

Domenica 5 maggio viale Italia ‘61 diventerà per un giorno la strada del legno, grazie alle sculture realizzate sul momento con la motosega, alle scuole d’intaglio della Val Sangone e della Valle di Susa, all’esposizione e dimostrazione di strutture abitative costruite con biomateriali (paglia, legno), alla presenza di mezzi e all’utilizzo di attrezzature forestali a cura della società cooperativa Silva.

Oltre agli oggetti in legno, i visitatori de “Lu bo e la fejri” troveranno l’artigianato e l’enogastronomia, con stand di prodotti tipici, la ristorazione e lo street food, ma anche i vivai con fiori e piante, gli antichi mestieri, un laboratorio di panificazione artigianale e il “Piano Forest”, un pianoforte a disposizione dei musicisti di passaggio.

Sabato 4 e domenica 5 maggio torna a Coazze "Lu bo e la fejri"

Alle ore 10.00 in piazza della Vittoria è in programma l’inaugurazione del “Sentiero delle Macine” a cura del gruppo AIB Coazze, a cui seguirà la prima escursione sul percorso che propone la scoperta di uno dei siti di estrazione delle rocce da cui si ricavavano le macine in Val Sangone. I partecipanti saranno accompagnati dalle guide dell’associazione “Duma c’Anduma”. La prenotazione è obbligatoria al numero telefonico 393-4091729.

In piazza della Vittoria per tutto il giorno i bimbi potranno scegliere di partecipare a due laboratori: “Gli anelli del tempo” e “Uniti per la vita”. Il gruppo AIB di Coazze allestirà inoltre in piazza De Vitis un’area gioco per bambini, in cui saranno esposti mezzi della Protezione civile e saranno distribuite le frittelle di mele.

Piazza Cordero ospiterà una mostra zootecnica ovino-caprina dedicata alle razze locali. A partire dalle 14.00, grazie ai volontari del Soccorso Alpino, verrà aperta la palestra di arrampicata. Infine, durante la fiera alcuni writer metteranno alla prova le loro abilità per realizzare opere d’arte sui muri del paese sul tema “Cosa disegno? BO!! Ovvero Legno, montagna, e bosco”.

Per maggiori informazioni: www.comune.coazze.to.it.       

Lu bo e la feiri 2019                                              

Condividi questa pagina