Cascina Roland, il gusto riparte in mezzo alla natura, con la novità di pic-nic e merende sinoire

Franco Garzelli, chef di Cascina Roland, ha organizzato l'accoglienza per godere del pasto in totale sicurezza, nel rispetto del protocollo previsto: "Abbiamo distanziato opportunamente i commensali, e se è necessario trasformiamo un tavolo da 4 coperti in uno da due. Preferisco sacrificare lo spazio anzichè il gusto del pasto condiviso: al ristorante è bello andarci insieme".

Orto biodinamico

Per Franco il momento del pasto è importante tanto quanto quello che lo precede e lo segue. Per questo, oltre agli aperitivi, e pensando in particolare alle famiglie, ha creato dei laboratori nello spazio verde della struttura, al confine con l'orto biodinamico dal quale arrivano molti degli ingredienti dei piatti serviti.

"Ogni week end cerchiamo di proporre degli eventi: fare conoscenza con il mondo delle api, avvicinarsi alla falconeria, passeggiare tra le numerose specie di animali che si godono la vita nel verde, con spiegazioni sulle loro caratteristicheDi settimana in settimana cambiamo il genere proposto, grazie alla collaborazione con Luca Primela del Fantaparco".

La simpaticissima Penelope, asinella desiderosa di coccole, il lama Zoe, le pecore dal manto foltissimo, le numerose caprette tibetane con la mascotte Bilino, abbandonato dalla mamma alla nascita e cresciuto dallo staff della Cascina con il biberon, i daini pomellati, affascinano adulti e bambini. Ma ci sono anche gufi reali, barbagianni, emù e a breve arriveranno nello stagno oche e paperelle.

Gli animali del Fantaparco

"Abbiamo previsto due percorsi differenziati di entrata e di uscita, nel pieno rispetto delle normative, ma, sia all'interno che all'esterno della struttura, abbiamo molto spazio da riservare alla clientela. E, oltre alla possibilità di visitare il museo del cioccolato e della castagna, da giugno proponiamo i pic-nic e le merende sinoire".

SCOPRI DI PIÙ: Cascina Roland

I pic-nic, in programma ogni domenica dalle 12.30 alle 15, sono caratterizzati dalla scelta di tre "cassette": le varianti saranno viandante, gourmet e vegetariano, con specialità del territorio (formaggi, salumi, acciughe al verde, hamburger di fassone). Ogni cassetta avrà al suo interno un antipasto, un panino, un secondo e la scelta tra dolce o macedonia. "La cassetta gourmet, come dice il nome stesso, avrà un gusto più ricercato. Le portate saranno servite in arbanelle di vetro (le "burnie"), ed accompagnate da acqua".

Prodotti del territorio

Il tutto potrà essere consumato sugli appositi teli di 3x3 metri posti nel verde, con tovaglie e stoviglie in ceramica che saranno lavate e riutilizzate dopo ogni consumo. Sarà come mangiare a tavola, ma nel verde.

La merenda sinoira, invece, è gustabile a partire dalle 17, destreggiandosi tra taglieri di salumi, formaggi e stuzzicherie.

Se l'inizio dell'anno è stato difficile, Franco ripone grandi aspettative nella ripresa. "Siamo punto albergobici con officina per le riparazioni e colonnina esterna con app che illustra come operare ai meno esperti, abbiamo posizionato nuovi gazebo per garantire sicurezza a tutti, vogliamo continuare a offrire tutta la nostra competenza alla clientela".

Cascina Roland

A Cascina Roland sono tante le bontà da gustare e le cose belle da vedere, nel parco tra i prati di Villar Focchiardo con la Sacra di San Michele sullo sfondo. Con l'obbligo della prenotazione, da effettuarsi allo 011-19323183.

Cascina Roland

Cascina Roland, emù

Condividi questa pagina