La vellutata di zucca e patate, un piatto che ha il colore delle foglie autunnali

Ha il colore delle foglie autunnali che cadono al suolo, la vellutata di zucca e patate in grado di risolvere facilmente il classico dilemma del "cosa cucino per cena?", mettendo d'accordo grandi e piccini per il suo gusto delizioso. Confortevole "riscaldamento" delle sere più fredde, è un'elegante proposta anche per cene con amici.

Può essere consumata "liscia", con crostini di pane o con l'aggiunta di orzo, riso o pasta precedentemente bolliti a parte. In quest'ultimo caso, però, sarà necessario allungarla con maggiore quantità di brodo, per evitare che risulti troppo asciutta.

Le ricette dell'autunno: la vellutata di zucca e patate

Ecco la ricetta per 4 persone:

  • 600 gr di zucca pulita e tagliata a cubetti (la varietà Delica o Mantovana a nostro avviso è la migliore)

  • 200 gr di patate,

  • 1 lt di brodo vegetale

  • sale e pepe nero q.b.

  • 3 cucchiai di olio evo

  • un pizzico di noce moscata

Pelare le patate, ridurle a cubetti e farle rosolare qualche minuto nell'olio in una pentola capiente insieme ai cubetti di zucca. Ricoprirle con una parte del brodo vegetale, da rabboccare durante la cottura, aggiungendolo di tanto in tanto quando è evidente che il composto sia troppo asciutto. Far cuocere a fuoco dolce per 25/30 minuti, quindi spegnere il fuoco e frullare con un mixer ad immersione fino ad ottenere una crema liscia.

Aggiungere una grattugiata di noce moscata e servire in piatti fondi e capienti, magari, se gradita, con una bella spolverata di parmigiano reggiano grattugiato o ridotto a scaglie, oppure granella di pistacchi o semi a piacimento.

La vellutata di zucca e patate, se non consumata, può essere conservata in frigorifero per due giorni o, in alternativa, congelata per disporne successivamente, alla bisogna.

Vellutata di zucca

Condividi questa pagina