Borgone: una sagra per valorizzare l'olio made in Valsusa

Secondo appuntamento per Gusto Valsusa 2021: dopo la versione “smart” del Canestrello di Vaie la rassegna prosegue con la Sagra dell’Olio Valsusa, a Borgone i prossimi 19 e 20 giugnoUn’edizione “zero” che va a sostituire il tradizionale concorso enologico, puntando su un prodotto in ampia crescita.

Gli uliveti, così come i vigneti, sono infatti coltivazioni che in zona possono vantare una storia ultramillenariaE a dare testimonianza certa di una antica olivicoltura in Valle sono le ceppaie di ulivi, ritracciabili ancora oggi a Susa, Mompantero, Giaglione, Gravere, Foresto. Una coltivazione che negli ultimi anni, grazie ad alcuni appassionati, non solo è rinata, ma è rapidamente cresciuta. Si stima infatti che attualmente la porzione di territorio che va da Gravere ad Almese ospiti ben 4mila ulivi, di cui 1.500 solo a Borgone.

SCOPRI DI PIÙ: Olivi in Valle di Susa? Ma certo, e dal tempo dei romani!

Proprio qui, buona parte degli antichi terrazzamenti, una volta impiegati per la coltivazione della vite, sono stati convertiti in uliveti. E il prodotto tipico borgonese ha seguito questa trasformazione, passando dal vino all’olio. Da qui l’idea di questa sagra, organizzata dalla Pro Loco di Borgone con il supporto dell’Amministrazione comunale e dell'Unione Montana.

Olive

Spiega l’assessore con delega ai Prodotti Tipici Luca Giai: “Come Unione Montana abbiamo intrapreso un percorso per la valorizzazione e promozione dei prodotti a marchio e delle sagre della rassegna enogastronomica Gusto Valsusa.  Grazie alla collaborazione con il Comune e la Pro Loco di Borgone siamo riusciti a creare questo nuovo evento, con l’obiettivo di farlo crescere negli anni. Una sagra che trasforma la vocazione di Borgone da terra di viti a terra di ulivi e che guarda al futuro con giustificato ottimismo”.

Per il sindaco di Borgone Susa Diego Mele è: “una manifestazione che, nel solco della tradizione, passa dal vino all’olio grazie ai molti olivicoltori che hanno avuto il coraggio di dare nuova vita alla nostra Roceja e che ci ricorda l’importanza delle nostre montagne, fonte di vita e di sostentamento della valle per secoli. Dalle montagne e dalla tradizione è possibile costruire un nuovo futuro per la nostra stupenda Valle di Susa, futuro che appartiene ai giovani ma che non dimentica le proprie radici, le proprie fondamenta. Un evento che ci accompagna, seppur lentamente e in sicurezza, lontano dai brutti ricordi di una pandemia che ha visto le nostre libertà limitate e le nostre vite attraversate da lutti e da paure che, troppo spesso, hanno rapito il nostro cuore. Vogliamo che questa iniziativa scacci via quei timori e che, finalmente, associazioni e privati cittadini, coordinati dalla nostra amministrazione, tornino a vivere”.

Olive in frantoio

Questa iniziativa spiega Presidente della Pro Loco Francesco Feroldi - nasce da un’unità d’intenti tra la Pro Loco e le associazioni borgonesi. Purtroppo quello che era l'evento principale del Maggio Borgonese, il concorso enologico, non era più realizzabile: è stato così naturale pensare all'Olio, in quanto molti valsusini stanno avvicinandosi a questa cultura sia come hobbisti sia per consumo familiare, gli uliveti si moltiplicano e sta nascendo una nuova volontà imprenditoriale per poter in futuro commercializzare questo prodotto di eccellenza. Basti pensare che dalle analisi fatte sull'Olio Valsusa prodotto sulla "Roceja" sono risultate eccellenti qualità organolettiche

Naturalmente, Covid permettendo, il prossimo anno la manifestazione sarà la punta di diamante del calendario del maggio Borgonese e, così come avveniva per il concorso enologico, sarà organizzata nel primo weekend di giugno. Non mi resta che ringraziare tutti gli enti che hanno patrocinato l'evento nonché tutte le associazioni e i volontari che si prodigando per la buona riuscita dell'evento.

Si partirà quindi sabato 19, con un pomeriggio di eventi organizzati dalle associazioni del paese che si concluderà, alle ore 19,30, con la grigliata nel piazzale della scuola primaria. Nello stesso luogo, domenica 20, fin dal mattino verrà allestito il mercatino dei prodotti tipici del paniere di Gusto Valsusa. Da lì partirà anche l’evento clou della manifestazione, la camminata “A spasso tra gli ulivi”, che porterà i partecipanti alla scoperta degli uliveti borgonesi e della loro storia, concludendosi con un pranzo a tema.  

 

Il Programma

Sagra Olio Borgone

Sagra Olio Borgone

Sagra Olio Borgone

Sagra Olio Borgone

Condividi questa pagina