A Villar Focchiardo la più antica Sagra del Marrone italiana

Quella di Villar Focchiardo è la più antica sagra italiana dedicata al Marrone: la prima edizione risale infatti al 1949 e da allora, a conferma di un paese che vive in simbiosi con i castagneti che lo circondano, si svolge la terza domenica di ottobreLa cinquantanovesima edizione della manifestazione si svolgerà sabato 16 e domenica 17 ottobre 2021.

In occasione della Sagra i villarfocchiardesi si  contendono la palma del miglior produttore con la gara del peso: viene incoronato Miglior Produttore dell’anno chi fa registrare il peso più alto di 50 frutti, e viene premiato chi presenta il singolo marrone più grosso (concorso “Il Marrone più pesante”, dedicato alla memoria di Giancarlo Ghiotti). 

Ogni anno inoltre la ditta Cavargna, la più antica famiglia di raccoglitori all’ingrosso di castagne in Valle, conferisce il “Marrone d’Oro” al castanicoltore che più si è distinto nella cura e nella  valorizzazione del marrone: un premio alla carriera. Altro tradizionale concorso è quello delle composizioni, che vede ogni anno i  villarfocchiardesi in gara a chi esprime più fantasia e bravura nell’utilizzare i marroni per creare personaggi e ambientazioni.

La Sagra è inoltre l’occasione per gustare le tradizionali brusatà, caldarroste cotte sulla fiamma preparate dai “brusatairo”, e per incontrare due figure chiave della festa: “Perù e Gepa”, ovvero “lo Desbatur”, colui che con lunghe pertiche batteva i ricci sugli alberi per far cadere in terra le castagne, e “la Rapoloira”, colei che le raccoglieva.

La cottura delle "brusatà" alla Sagra del Marrone

Al sabato e alla domenica si svolge la tradizionale mostra mercato dei prodotti tipici artigianali, accompagnata da degustazioni, visite guidate e dalla vendita di Marroni freschi e prodotti derivati a cura della ”Cooperativa La Maruna e dei produttori locali.

Alla Sagra del Marrone troverete:

La Mostra dei Marroni che partecipano al concorso peso e delle confezioni a tema libero allestite dai produttori per il concorso confezioni presso la Palestra Comunale.

“Pero e Gepa” (lo Desbator e la Rapoloira) vestiti dei tipici costumi del paese accompagnati dalle note dei “Barbis du Vilè” ed i “Brusatairo” con le “Ragazze in costume” per la preparazione e distribuzione della brusatà.

Associazioni di intaglio su legno, Castello gonfiabile, Trampolino elastico, Menu tipici.

Causa restrizioni Covid, quest'anno non si effettuerà la ristorazione con menù a base di Marroni.

Programma

Sagra Marrone 2021 programma

Sagra Marrone 2021

Condividi questa pagina