A Giaveno una nuova fontana in piazza Sant'Antero

Domenica 4 ottobre 2020, alle ore 11, Giaveno inaugura la nuova fontana di piazza Sant’Antero, già accesa con le sue luci e i suoi getti d’acqua negli ultimi scampoli d’estate. 

I lavori erano iniziati il 3 febbraio scorso, e sono la prima parte del progetto “Rinascimento urbano”, ovvero il progetto per il ripristino del centro storico realizzato grazie al contributo della Famiglia Perazzini, proprietaria dell’ex cartiera Reguzzoni, il cui prossimo step sarà la fontana delle 100 borgate intorno all’edificio ex Anna Frank.

Oltre alla fontana, si sono installati nuovi elementi di arredo“Si tratta di un’opera importante che cambierà volto al centro della nostra Città, rendendola ancora più attrattiva dal punto di vista turistico e più bella anche per i residenti. Sarà un punto di incontro in pieno centro, con luoghi di sosta, di gioco, al fresco. Un angolo che ridà a una delle nostre piazze più vecchie lo splendore che merita: ricordiamo anche che Sant’Antero è il co-patrono della Città”, commenta il sindaco Carlo Giacone. 

La fontana di piazza Sant'Antero illuminata

La fontana di Piazza Sant’Antero è uno specchio d’acqua trapezoidale su vasca rialzata, che riflette scenograficamente il verde urbano e le architetture affacciate sulla piazza, ed è arricchito su un lato dai getti di quattro ugelli, che spezzano la staticità del costruito. La forma segue le linee della pavimentazione preesistente, mentre le sedute sono un anfiteatro che coronano lo specchio d’acqua di 40 metri quadri.

La vasca è profonda 40 centimetri e rivestita in gres porcellanato nero per conferire una maggiore capacità riflettente. Le risorse idriche, che utilizzano sempre la stessa acqua, vengono filtrate, regolate automaticamente nei valori di acido e cloro e rimesse in circolo.

Giaveno, la nuova piazza Sant'Antero

Il rendering del progetto.

Condividi questa pagina