"I love Valsusa", l'archivio delle Newsletter: 2021

Il primo numero di I love Valsusa, la Newsletter settimanale di Laboratorio Valsusa, arrivò nella casella di posta degli abbonati il 12 aprile del 2019: da allora in poi ogni settimana vi abbiamo tenuto compagnia, raccontandovi cosa è successo in Valle di Susa, proponendovi alcune curiosità storiche, artistiche e naturalistiche del nostro territorio e naturalmente segnalandovi le iniziative delle aziende.

Di seguito trovate il riassunto, aggiornato, degli argomenti che abbiamo trattato nel corso del 2021: cliccando sulla data dei vari numeri, quelli scritti in blu, potrete rileggere la Newsletter e rivedere le immagini che ogni settimana abbiamo pubblicato per voi.

Vi rinnoviamo l’invito a seguirci ogni venerdì, ed a non farci mancare apprezzamenti, consigli e suggerimenti.

  • I love Valsusa n. 83, 8 gennaio 2021. La neve ha imbiancato la Valle di Susa, ma soltanto sopra i 7-800 metri: le foto e le “misure in piemontese” (da “mes dil” a “at quata”). La ricetta degli agnolotti alla piemontese, quella con tre tipi di arrosto nel ripieno, lo sciroppo di pigne, il pungitopo, l’agrifoglio ed una gita al Col Bousson. Le foto più belle e gli articoli più letti del 2020.

  • I love Valsusa n. 84, 15 gennaio 2021. Una piccola “aurora boreale in Valle di Susa”. Le "masche", streghe piemontesi dispettose e vendicative, e l'ermellino, un predatore dalla pelliccia cangiante simbolo di potere e di regalità. L'ippocastano, l’albero ornamentale che fa passare il raffreddore, il lupo in valle di Susa e una gita invernale intorno al Colle del Lys.

  • I love Valsusa n. 85, 22 gennaio 2021. La storia delle tome in valle di Susa e la ricetta degli gnocchi di Seirass. Secondo la leggenda i soldati di Annibale furono conquistati dalle tome valsusine, e molti di loro decisero per questo di restare in valle.. Una gita con le ciaspole tra le borgate della Val di Thures e il tasso, un carnivoro che sembra un orsetto con la mascherina.

  • I love Valsusa n. 86, 29 gennaio 2021. Un arcobaleno beneaugurale (foto di Enrico Pollone) e la storia di Ilse Schölzel Manfrino, proclamata cittadina benemerita di Sant'Antonino. Una gita invernale all'abbazia di Montebenedetto ed il larice, la conifera che perde gli aghi per sopportare i rigori dell’inverno. Sono arrivati i “giorni della merla”: davvero sono i più freddi dell’anno? Da cosa deriva questa credenza, e cosa c'entrano le merle?

  • I love Valsusa n. 87, 5 febbraio 2021. La coltivazione della canapa, abbandonata nel secondo dopoguerra, sta ora rinascendo grazie alla sua versatilità: dall’industra tessile alla bioedilizia, dalla medicina alla produzione di carta, cosmetici e prodotti alimentari. Una gita con gli sci o le ciaspole da Fenils a Pra Claud e la raccomandazione dei guardiaparco di non dare pane agli animali selvatici: sbilancia la loro dieta e può causare conseguenze drammatiche sia per la sopravvivenza degli animali che per l'ambiente.

LEGGI ANCHE

Compie un anno la Newsletter del Laboratorio Valsusa

"I love Valsusa", l'archivio delle Newsletter: 2020

  • I love Valsusa n. 88, 12 febbraio 2021. Ora blu a San Giorio ed alla Sacra di San Michele, e atmosfere “marziane” dovute alla sabbia del Sahara. Il gelso, un albero introdotto per l'allevamento dei bachi da seta ed apprezzato per le sue gustose more. Tempo di Carnevale, in versione ridotta a causa del Covid-19, di bugie e di vin brulè. L'associazione Canapa Valsusa e una escursione invernale a Grange della Rho ed alla Cappella di Monserrat.

  • I love Valsusa n. 89, 19 febbraio 2021. Al via i lavori per la Ciclostrada della Valle di Susa. Il percorso riprende il tracciato della Via Francigena; una diramazione attraversa Avigliana per agganciare la "Corona Verde" e, da lì, arrivare a Torino per collegarsi con gli itinerari VenTo e Aida. Attenzione ai rospi, che in questo periodo ritornano alle zone umide per accoppiarsi. Covid-19: raggiungere i territori francesi per un’escursione (Valle Stretta o Moncenisio) è consentito?

  • I love Valsusa n. 90, 26 febbraio 2021. Il re dei boschi” fotografato da Federico Milesi ed una gita alla diga del Moncenisio, sulla strada che da San Nicolao risale le “scale”. Il ritorno della processionaria, complici i primi caldi (attenzione ai cani!), la fioritura del salicone e un oliveto sperimentale sulla montagna di Borgone.

  • I love Valsusa n. 91, 5 marzo 2021. 8 marzo: per la festa della donna vi parliamo di tre donne che hanno lasciato la loro impronta sul nostro territorio. Un tempo anche in Valle di Susa si allevavano i bachi da seta: sapevate che ogni bozzolo è costituito da un filo lungo dai 300 ai 900 metri? Il riso nella storia del Piemonte e in una ricetta con spugnole e salsiccia.

  • I love Valsusa n. 92, 12 marzo 2021. Lupi, cervi, camosci e il sito di Laboratorio Valsusa offline a causa di un incendio a Strasburgo. Le fiamme hanno danneggiato un data center che ospitava il nostro sito ed i dati di altri 1,5 milioni di clienti: i disagi, ancora in corso, sono molti. Il Piemonte da lunedì 15 marzo sarà di nuovo in zona rossa.

  • I love Valsusa n. 93, 19 marzo 2021. Inizio di primavera con freddo e neve. Il sito di Laboratorio Valsusa è ancora inaccessibile, e lo sarà fino a lunedì 22 marzo (poteva andare peggio?). Gli incendi in Valle di Susa e Val Sangone ed una serie di webinar sulla Comunicazione Online: si parte lunedì 22 con “Facebook, teoria e... tanta pratica”.

  • I love Valsusa n. 94, 26 marzo 2021. Ritorna l'ora legale: nella notte tra sabato 27 e domenica 28 marzo le lancette dovranno essere spostate in avanti di un’ora. Anche il sito di Laboratorio Valsusa sabato 27 dovrebbe tornare online. Storie di ulivi, incendi, sciatori, pecore, sciacalli e uova di Pasqua.

  • I love Valsusa n. 95, 2 aprile 2021. Un gipeto a Bardonecchia. Torna online il sito di Laboratorio Valsusa, la tradizione dei "picapere" e l'utilizzo della pietra valsusina nelle chiese e nei palazzi di epoca sabauda. La convivenza con il lupo, difficile ma obbligata, alcuni consigli per lo scialpinismo e la storia degli spaventapasseri di Venaus.

SCOPRI DI PIÙ

"MyValsusa" 2020: le 25 foto più belle di un anno complicato

  • I love Valsusa n. 96, 9 aprile 2021. Primavera a Mocchie, la frittata con le erbe ed il cuculo, un uccello approfittatore dal caratteristico richiamo che ha ispirato musicisti e letterati. Una gita in Valle Stretta fino al Col du Vallon, che un tempo segnava il confine con la Francia. Fuochi e ghiaccio nelle vigne e nei frutteti per combattere le gelate primaverili.

  • I love Valsusa n. 97, 16 aprile 2021. Ancora freddo e neve, anche a bassa quota. Il gallo forcello, l’uccello dalla caratteristica parata nuziale che vive nei boschi d’alta quota una gita alle Cave del Gesso di Signols e il "sapè", l'abete bianco che ha dato il nome a molti luoghi nelle nostre valli

  • I love Valsusa n. 98, 23 aprile 2021. La “via lattea di aprile” fotografata in alta quota, la Festa della Liberazione, l'Arquebuse, il più francese dei liquori piemontesi, il ritorno dell'orso in Piemonte. Le piante esotiche infestanti nel Parco dei Laghi di Avigliana, la convivenza con il cinipide del castagno ed i nuovi Maestri del Gusto.

  • I love Valsusa n. 99, 30 aprile 2021. Una bella foto della “superluna” con il Rocciamelone, le vipere della Valle di Susa e la Casa delle Lapidi di Bousson, un mistero di pietra diventato museo. "Gustovalsusa" si fa digitale, il risotto con gli asparagi, la "Pellegrina Bike Marathon" e le riaperture dei beni artistici e dei ristoranti.

  • I love Valsusa n. 100, 7 maggio 2021. Le ultime nevicate, il passaggio dell’ibis eremita, i narcisi, la lepre e la "Sagra del Canestrello" di Vaie, che quest’anno sbarca sul web. Una escursione a Roca Furà, consigliata solo se si è in forma e non adatta ai bambini, la riapertura della Pinacoteca “Levis” di Chiomonte e le indicazioni per mettersi in regola per andare in cerca di funghi.

Condividi questa pagina