Si chiama Ma Che Bun! (e non è un caso!) il laboratorio alimentare di Rubiana con cui Tiziana Radis nemmeno un anno fa ha dato una svolta alla sua vita. Da impiegata amministrativa in difficoltà per la crisi economica ha deciso di seguire la sua passione più grande, reinventandosi e realizzando un progetto che aveva in mente da sempre:“Del mio vecchio mondo lavorativo ho portato con me la capacità di gestione logistica e il districarmi nella realtà burocratica quotidiana, oltre all’esperienza di rapportarsi con clienti e fornitori. 

Ho ripreso in mano la mia vita, ho cavalcato l’onda delle mie passioni e finalmente faccio il lavoro che mi piace e che avrei dovuto fare già da giovane appena uscita dalla scuola superiore senza dare retta a mio padre. Forte della mia esperienza di cucina in ambito famigliare, forte del mio Amore per il mondo della ristorazione e della ricettività ma soprattutto forte della mia preparazione scolastica seppure un po’ datata, mi sono buttata nell’avventura del laboratorio domestico alimentare rigorosamente artigiano, ci racconta. 

gaufres

Da marzo del 2018 Tiziana trasforma frutta e verdura in ottimi prodotti sotto vetro. Ma non solo. Nel suo piccolo regno prepara anche prodotti da forno sia dolci che salati e gastronomia su prenotazione, adatti a merende e buffet su richiesta e a domicilio. Frequenta fiere ed eventi in cui porta ad assaggiare le sue speciali gaufres francesi, accompagnate dalle sue confetture e da una crema spalmabile alla nocciola che può essere arricchita da farina di cocco o da zucchero a velo: una vera “galuperia” avrebbe detto il comico Macario.   

Una passione per il cibo in tutte le sue sfaccettature che non si ferma, come testimonia anche la scelta del nome della sua impresa: “Ma che bun! è una tipica esclamazione piemontese per dire che un cibo è veramente buono. Ho pensato a mio padre, morto da due anni, alle sue origini langarole, al suo essere artigiano in altro settore ma pur sempre artigiano e ho pensato a tutte le volte in cui mi parlava delle cose buone che la sua mamma cucinava nei giorni di festa. Quando cucino penso all’espressione che dovrà dipingersi sul volto della persona che mangerà il mio cibo: stupore, meraviglia, unicità di gusto; gli occhi chiusi, le emozioni riaffiorano, come pure i ricordi e poi i profumi… insomma un viaggio nei cinque sensi”. 

Tiziana Radis

E affinché i prodotti siano genuini e di qualità, il lavoro di Tiziana ha alla base l’utilizzo di materie prime italiane. Ricorre a quelle straniere solo per il minimo necessario (come per  il cacao); per preparare confetture, marmellate, conserve di verdura si rifornisce ai mercati di Campagna Amica ed ai produttori diretti siciliani per quanto riguarda gli agrumi. Discorso che si ripete anche per i prodotti da forno e di gastronomia, che provengono dal territorio.

Tiziana è inoltre associata da anni a Cucina Nostra APS e ha deciso di adottare il disciplinare regionale delle attività artigiane che regolamenta le attività d’impresa attraverso il richiamo alla tradizione, l’innovazione, l’aggiornamento professionale, il legame con le nuove generazioni ed il legame con il territorio. Vi aspetta alle fiere, agli eventi, ma soprattutto a Rubiana nei giorni di festa, in cui sarà presente (vicino al chiosco dell’acqua) con i suoi prodotti e con le sue gaufres. 

torta