Chianocco

A caratterizzare il Comune di Chianocco sono una serie di opere artistiche e architettoniche risalenti perlopiù al medioevo in Valle di Susa. Visibile dalla strada Provinciale è innanzitutto la Chiesa sconsacrata di San Pietro, risalente all'XI secolo, più volte rialzata per far fronte agli accumuli di terreno dovuti alle alluvioni del torrente Prebec ed infine abbandonata. Poco più a monte della Chiesa, in Via Torre, si trova la Casaforte di Chianocco, un piccolo complesso romanico fortificato costruito non tanto per la difesa degli abitanti quanto per lasciare un forte segno sul territorio.  

Alle spalle della Casaforte, su uno sperone roccioso che la rende poco visibile, sorge la Cappella di Sant'Ippolito, oggi al centro del cimitero del paese e con all'interno interessanti affreschi del XV secolo. Lontano alcune centinaia di metri dalla Cappella, alla sommità della conoide alluvionale del torrente Prebec e di fronte all'attuale chiesa parrocchiale, svetta poi il Castello di Chianocco, dominato dai Bertrandi nel XIII e XIV secolo; il Castello ospita oggi in alcune sale il Museo degli Antichi Mestieri. 

Di grande interesse naturalistico è la Riserva naturale dell'Orrido di Chianocco, costituita da rocce calcaree scavate dal Rio Prebec; tutela una stazione di leccio, la sola sicuramente spontanea oggi presente in Piemonte. Nello stesso luogo, ad attirare sportivi e turisti, c'è la Ferrata di Chianocco, il cui percorso si snoda per circa 300 metri. Sulla montagna di Chianocco, un altro elemento caratteristico è il "Chouqué d'Margrit", una torre in terra di formazione naturale. 

Scopri di più

La Casaforte di Chianocco

Il Chouquè di Margrit, una insolita bellezza naturale

Escursione primaverile al Truc del Vento

Rifugio Ravetto, Croce di Ferro e Colle delle Coupe, un'escursione tra storia e grifoni...

Condividi questa pagina