Colle (e strada) dell'Assietta

Vero e proprio museo a cielo aperto della storia delle fortificazioni di montagna, la Strada dell'Assietta è un percorso di alta quota (oltre i 2.000 metri) di circa 30 chilometri. Si snoda lungo tutto il crinale montuoso che separa la Val Chisone dalla Valle di Susa, collegando la località di Pian dell'Alpe (Usseaux) con il Monte Fraiteve (Sestriere). 

Venne costruita per poter raggiungere e proteggere le opere militari poste nella zona del Colle dell'Assietta e della vicina Testa dell'Assietta: tra queste spicca particolarmente il Forte del Gran Serin, che può essere raggiunto esclusivamente a piedi, in quanto la strada è chiusa al traffico. Fu proprio sulla Testa dell'Assietta (2.566) che ebbe luogo la famosa Battaglia del 19 luglio 1747 nella quale le truppe sabaude, nonostante in netta inferiorità numerica, bloccarono e sconfissero gli invasori francesi. 

Assietta, rievocazione storica

Il reticolo di trinceramenti, strade e fortini realizzati in quota, sul crinale tra le Valli della Dora e del Chisone, è da considerarsi il patrimonio più consistente e prezioso delle fortificazioni cosiddette “alla moderna”.

Le fortificazioni, coordinate con la piazzaforte di Exilles e con il poderoso vallo di Fenestrelle, furono teatro dell’epica resistenza sabauda del 1747. I trinceramenti in terra e pietra sono tuttora in parte riconoscibili e visitabili con itinerari escursionistici, ma necessitano di interventi di tutela.

Più volte rimaneggiata nel corso dei secoli, la strada è percorribile in moto, in auto, in mountain bike e a piedi (di solito da giugno a novembre, secondo le condizioni della neve). Fa inoltre parte del Parco delle Alpi Cozie.

Scopri di più

Riapre la Strada dell'Assietta, la “cavalcata dei Duemila” sul crinale tra Valle di Susa e Val Chisone

Festa dël Piemont: al Colle dell'Assietta si rievoca la battaglia del 19 luglio 1747

Colle delle Finestre

Dal sito Alps Moto Tours: Colle delle Finestre – Strada dell'Assietta - Alps Moto Tours

Condividi questa pagina