Dora Riparia

La Valle di Susa è occupata dal bacino idrografico della Dora Riparia (126 km). Il suo nome deriva dal latino Duria minor, contrapposto alla Duria Maior (l'odierna Dora Baltea). L'appellativo Riparia proviene dal torrente Ripa, il suo principale ramo sorgentizio. Essa ha infatti origine dalla confluenza a Cesana delle acque della Piccola Dora, che sgorga presso il colle del Monginevro, con quelle della Ripa, che nasce invece in Valle Argentera, presso Sauze di Cesana.

Giunta ad Oulx, la Dora si ingrossa notevolmente grazie all'apporto da sinistra del suo maggiore affluente d'alto corso, la Dora di Bardonecchia. Dopo aver attraversato Susa con un corso impetuoso e particolarmente copioso, scorre in direzione sud-est con andamento più tranquillo, bagnando Bussoleno e la bassa Valle di Susa

Riceve poi solo affluenti di scarsa importanza tra i quali il Gravio di Condove, il Sessi di Caprie e il Messa di Almese. Attraversa dunque i territori dei comuni di Avigliana, Alpignano, Pianezza, Collegno andando poi a confluire nel Po a Torino. Il suo regime è di tipo nivo-pluviale, con piene tardo primaverili-estive e autunnali e magre invernali.

 

L'immagine di copertina è di Bruno Andolfatto

Condividi questa pagina