Mocchie

Collocato sul versante esposto a sud della Valle di Susa e alla sinistra idrografica del torrente Gravio, Mocchie fu fino al 1936 comune autonomo. Venne aggregato a Condove, insieme alla vicina Frassinere, l'8 luglio di quell'anno. Verteva all'epoca in gravi condizioni economiche, in particolare a causa delle spese sostenute dall'amministrazione nella costruzione della strada che ancora oggi ne collega il territorio con il fondovalle; Condove, più florido grazie alla recente industrializzazione, se ne accollò i debiti. 

Il suo territorio fu sempre specializzato nella pastorizia e nelle produzioni lattiero-cesearie; a fianco dell'allevamento fu però attiva, tra i secoli XIV e XIX anche l'estrazione di minerali. A circondarlo sono numerose borgate abitate tutto l'anno (Bonaudi, Bellafughera, Castellazzo, Pralesio, Moni); più in alto sono invece presenti alcuni alpeggi, frequentati durante la bella stagione. 

Di importante interesse storico e artistico sono la parrocchiale di San Saturnino, edificata tra il 1778 e il 1784 su progetto dell'architetto Giacinto Morari, il campanile romanico vicino all'attuale cimitero, dalla caratteristica inclinazione ed il monumento alla civiltà montanara sulla piazza antistante la chiesa. 

Condividi questa pagina