Monte Rocciamelone

Il Rocciamelone con i suoi 3538 metri è la montagna sacra per eccellenza della Valle di Susa. Esso deve probabilmente il proprio nome al toponimo celtico Roc Maol; i romani ne latinizzarono quindi il nome in Mons Romuleus e lo consacrarono a Giove tonante, come dimostra l’altare dedicato al dio rinvenuto sul versante della montagna rivolto verso Usseglio.

Nel medioevo era considerato la più alta cima delle Alpi. Questa convinzione, che oggi sappiamo errata, era supportata da diversi fattori: il monte infatti incombe su Susa con un balzo che supera i tremila metri; inoltre era ben visibile per la sua caratteristica forma conica dalla frequentatissima Via Francigena, che portava oltralpe attraverso il Moncenisio, palesandosi anche al viaggiatore più distratto in un periodo in cui vaste zone alpine erano pressoché inesplorate.

Scopri di più

Compie 120 anni la statua della Madonna del Rocciamelone

Risale al 1358 il Trittico del Rocciamelone

Un percorso alternativo per raggiungere Ca d'Asti

Condividi questa pagina