Il Maometto di Borgone

La tradizione popolare identifica con Maometto la figura maschile raffigurata in un'edicola romana scolpita a bassorilievo su una parete rocciosa nei boschi di Borgone.

Lo si incontra a monte di Borgone, proseguendo sulla strada secondaria per San Didero, alla domenica riservata alle biciclette (con l’esclusione dei residenti). Il bassorilievo è scolpito su un masso erratico, ai margini di una radura, ed è raggiungibile con pochi minuti di cammino dal parcheggio.

L'origine dell'opera è antica, come di antica origine sono i resti di fondamenta di vecchie abitazioni all’inizio del sentiero (fine dell’Età del Bronzo e inizio dell’Età del Ferro).
Con quest'opera però il Profeta ha poco a che vedere: secondo gli storici è più probabile che si tratti di Giove Dolicheno, un dio venerato dai soldati romani.
 

Informazioni: tel. 3931664455, acav.associazione@gmail.comhttps://www.facebook.com/ACAV.BorgoneSusa/

Condividi questa pagina