Colle del Colombardo

Il Colle del Colombardo ( o Collombardo) è un valico alpino che collega la bassa Valle di Susa con la Valle di Viù e più precisamente i comuni di Condove e di Lemie

Si pensa che la sua denominazione derivi da Colle Longobardo: una leggenda narra che il Colle fu il rifugio dei Longobardi in seguito alla Battaglia delle Chiuse (combattuta nel 774 all'imbocco della Valle di Susa tra i contrafforti del Monte Pirchiriano e di Rocca Sella). Scacciati dal nord Italia dall'arrivo dei Franchi (guidati da Carlo Magno), trovarono riparo sui monti di Condove. 

Dopo aver nascosto i loro tesori, i Longobardi diedero vita ad un nuovo insediamento, testimoniato anche dalla presenza in prossimità del Colle della "Tomba di Matolda": un modesto rilievo di 2.084 metri in cui, secondo la leggenda, venne sepolta una principessa barbara. 

Il Colle è raggiungibile con diversi itinerari, adatti anche ai motociclisti. Vi consigliamo la salita tramite la strada sterrata carrozzabile da Villa di Lemie (l'asfalto termina presso la borgata di San Antonio, quota 1.219 m) o da Prato del Rio (Condove). 

In corrispondenza del Colle sorge inoltre uno splendido santuario dedicato alla Madonna degli Angeli, sulla cui facciata è posta una targa con la seguente dicitura: "Gioanni Battista Giorgis dal Forno di Lemie ergeva per voto nel 1704-5. L'indefessa generosità dei parrocchiani di Lajetto ampliando riedificava 1869-70."

Condividi questa pagina