Ad un anno dai devastanti incendi in Piemonte, l’inaugurazione della Mostra “Brucio anch’io!”

Martedì 23 ottobre alle ore 16, ad un anno esatto dagli incendi che in Valle di Susa e nel resto del Piemonte distrussero 10.000 ettari di ambiente naturale, verrà inaugurata la mostra "Brucio anch'io!", organizzata dalla Città Metropolitana di Torino. L'esposizione sarà aperta al pubblico dal 24 al 30 ottobre dalle ore 14 alle ore 17 (ingresso gratuito), presso la sede della Città Metropolitana di Torino in corso Inghilterra n.7.

L'ideazione e la realizzazione della mostra sono opera della naturalista Federica Caprioglio e del biologo Marco Demaria, entrambi disegnatori, che hanno coinvolto gli allievi del corso di disegno dell'illustratrice naturalista Cristina Girard, chiedendo loro di fermare in immagini plastiche e pittoriche gli istanti drammatici dell'emergenza incendi. Oltre ai dipinti e alle sculture, fotografie, filmati e pannelli illustrativi spiegheranno al pubblico quale patrimonio è andato perduto nei giorni drammatici degli incendi, che incenerirono boschi e animali e misero a repentaglio la vita degli abitanti di alcune borgate e località montane. 

Tra le superfici boschive attraversate dalla furia delle fiamme vi furono centinaia  di ettari nella bassa e media Valle di Susa, in particolare nei pressi di Caprie, Bussoleno, Mompantero fino al Monte Rocciamelone, oltre alle aree del Parco di interesse provinciale del Monte Tre Denti-Freidour, nel territorio del Comune di Cumiana. 

L'obiettivo della mostra"Brucio anch'io!" è quello di divulgare materiale volto alla sensibilizzazione dei cittadini di qualsiasi età, sul pericolo che gli incendi possono costituire per la sicurezza delle persone e sui danni irreparabili che possono arrecare al patrimonio di biodiversità del territorio, alla sua qualità e valenza ambientale (in termini di salubrità dell'aria, dell'acqua e degli alimenti, fertilità dei terreni e qualità dei pascoli, mitigazione dei cambiamenti climatici, fruibilità turistica, naturalistica e sportiva del territorio), alla sua stabilità idrogeologica e alle attività economiche. In altre parole, con "Brucio anch'io!" si vuole far capire a tutti che, a volte, per scongiurare una tragedia basta una semplice telefonata al 112, il  numero unico europeo per le emergenze.

I documenti esposti sono tratti da fonti scientifiche riconosciute, come l'ARPA, il Corpo AIB-Volontari-Antincendi Boschivi del Piemonte, la Società Metropolitana Italiana, la Regione Piemonte e l' IPLA.

Ripubblichiamo in questa occasione alcune foto di quei giorni drammatici:

Ad un anno dai devastanti incendi in Piemonte, l’inaugurazione della Mostra “Brucio anch’io!”22.10.17, Bussoleno - Foto di Cristian Della Lucia

Ad un anno dai devastanti incendi in Piemonte, l’inaugurazione della Mostra “Brucio anch’io!”22.10.17, Notte - Foto di Samuele Usseglio

Ad un anno dai devastanti incendi in Piemonte, l’inaugurazione della Mostra “Brucio anch’io!”22.10.17, Canadair - Foto di Cristian Della Lucia 

Ad un anno dai devastanti incendi in Piemonte, l’inaugurazione della Mostra “Brucio anch’io!”29.10.17, Mompantero - Foto di Giorgia Allais

Ad un anno dai devastanti incendi in Piemonte, l’inaugurazione della Mostra “Brucio anch’io!”27.10.17, Fiamme sul Roccialmelone - Foto di Marco Cicchelli

Ad un anno dai devastanti incendi in Piemonte, l’inaugurazione della Mostra “Brucio anch’io!”29.10.17, Mompantero - Foto di Luca Perino 

 

 

Condividi questa pagina