Con gli sci dal Col del Lys al Colle della Lunella

L’escursione è adatta agli sci da fondo e alle ciaspole. Si svolge sulla pista di fondo talvolta a pagamento che dal col del Lys va verso il colle della Portia e gli alpeggi della Lunella, recentemente ampliata e dotata di impianto di innevamento artificiale.

L'itinerario coincide con il tratto finale del Sentiero della Resistenza che termina sul piazzale del colle. Inizia in discesa e poi in falsopiano fino a raggiungere la graziosa cappellina di S. Vito del 1769, recentemente ristrutturata.

La cappella di San Vito

La cappella di San Vito.

 

Di qui poi si sale seguendo i tornanti fino al colle della Lunella che mette in comunicazione la valle di Richiaglio, verso Viù, con la valle del Casternone che scende a Val della Torre.

Il colle fu percorso di collegamento e di approvvigionamento tra le valli di Lanzo e la valle di Susa per le formazioni partigiane, e fu uno dei luoghi di scontro con i nazi-fascisti. Il panorama è vasto, anche se il colle è relativamente basso: la prima cima che spicca in lontananza è il Monviso con le Alpi Marittime, oltre la costiera del monte Lera.

Il Monviso dal Colle della Lunella

Il Monviso dal Colle della Lunella.

 

È un buon punto panoramico sul vallone del Casternone, ma in lontananza, salendo, è visibile anche il Gran Paradiso.

Anche Il colle del Lys ha un’importanza storica rappresentata dal monumento eretto in ricordo dei partigiani caduti nelle vallate vicine.

Sullo sfondo il Gran Paradiso.

Sullo sfondo il Gran Paradiso.

LEGGI ANCHE: Il 2 luglio 1944 l'eccidio del Colle del Lys, in cui morirono 32 partigiani

 

 

COLLE DEL LYS 1311 m - CAPPELLA SAN VITO 1220 m - COLLE LUNELLA 1359 m

  • Accesso: Torino-Almese. Qui si devia a destra per Rubiana e si prosegue fino al colle del Lys dove si posteggia.

  • Dislivello: 160 m

  • Difficoltà: media

  • Esposizione: nord-ovest

  • Tempo salita: 1.45 ore

  • Periodo migliore: dicembre febbraio

  • Cartografia: I.G.C. 1: 50.000 f.2,Valli Lanzo e Moncenisio

Il Monte Civrari

Il Monte Civrari. 

Condividi questa pagina