Il Sentiero dei Principi, da cui furono trasportate alla Sacra le salme dei Savoia

  • Dislivello: 460 m.

  • Difficoltà: T

  • Tempo complessivo: 2 ore- 2.30 ore se si compie il giro ad anello

  • Periodo consigliato: tutto l’anno

  • Cartografia: IGC 1: 50.000-f.17 Torino Pinerolo e Bassa Val di Susa

  • Accesso: Torino -  Avigliana - laghi di Avigliana - La Mortera (direzione colle Braida).

I Laghi di Avigliana dal Sentiero dei Principi

I Laghi di Avigliana dal Sentiero dei Principi.

 

L’escursione è breve, ma molto panoramica e consente uno scorcio diverso da quello che normalmente si ha sulla Sacra di San Michele, che si manifesta in tutta il suo aspetto mistico e solenne. La vista spazia su tutta la pianura torinese e in primo piano sul Musiné, i laghi di Avigliana e sullo sfondo Pietraborga e Moncuni.

La denominazione Strada dei Principi deriva dal fatto che nella notte del 25 ottobre 1836, per volere di Carlo Alberto, le salme di 27 principi di casa Savoia furono trasportate dal Duomo di Torino alla Sacra di San Michele per ottenere degna sepoltura. Qui ancora riposano in sarcofagi di pietra verde.

Sacra di San Michele (Duilio Fiorille)

Sacra di San Michele (Duilio Fiorille).

 

La Mortera 500 m - Strada dei Principi - Sacra di San Michele 962 m

Ignorando il segnale La Mortera via dei Pellegrini si prende, subito dopo il ristorante, la Stra dij Prinsi che si segue fino alla fine della borgata.

La carrareccia si stringe e si inerba, ma in modo sempre evidente e sale fino ad un colletto subito dopo un ripetitore sulla sinistra. A destra del colletto vi sono dei tavolini da picnic con una prima vista sull’imponente costruzione della Sacra.

Panorama dal Sentiero dei Principi (Federico Pregnolato)

Panorama dal Sentiero dei Principi (Federico Pregnolato).

 

Si prosegue in leggera discesa fino alla strada asfaltata col segnale Tagliafuoco/Sentiero dei Principi a pochi metri dal parcheggio della Sacra di S.Michele. Di qui si sale al colle della Croce Nera e, lasciata a sinistra la strada per Giaveno, si prende la strada chiusa al transito che conduce dapprima al Sepolcro dei Monaci e poi alla Sacra di San Michele.

Il ritorno si può effettuare sul percorso di salita oppure rientrare al parcheggio seguendo per 4 km la strada asfaltata passando dalla frazione S.Pietro.

La Sacra di San Michele dal sentiero dei Principi in versione invernale (Giampaolo Gigli)

La Sacra di San Michele dal Sentiero dei Principi in versione invernale (Giampaolo Gigli).

Condividi questa pagina